FURETTO

FURETTO

 

 

Il furetto è un predatore e manifesta questa su

a caratteristica nella passione per l’esplorazione e la caccia, anche se ritualizzata nel gioco. I furetti dormono parecchie ore; possiamo dire che questi animali hanno due livelli di attività:

o sono attivamente impegnati nel gioco, o dormono profondamente. Sono animali molto affettuosi e in generale poco aggressivi. L’aggressività può dipendere dalla scarsa abitudine al contatto umano, nel caso ad esempio di animali che sono vissuti per diversi mesi in gabbia in un negozio, prima di essere venduti, come da fattori genetici. In generale, i furetti hanno un carattere adattabile; posti in un ambiente nuovo non si spaventano, ma corrono ad esplorarlo. Questo li porta a smarrirsi facilmente.

I furetti tendono ad andare d’accordo, anche se la convivenza traumatica tra soggetti adulti può richiedere un periodo di adattamento. Amano trovare luoghi nascosti e portarvi dentro oggetti.

 

Riproduzione
La femmina va generalmente in calore con l’allungarsi delle giornate, in primavera. Il periodo fertile inizia solitamente a marzo e termina a settembre e si contraddistingue per il progressivo ingrossamento della vulva nella femmina e per l’ingrossamento dei testicoli nel maschio. Nella femmina l’ovulazione è stimolata dall’accoppiamento; se non avviene l’accoppiamento, l’estro dura per tutta la stagione riproduttiva, e cioè da marzo ad agosto-settembre. Durante tale periodo le ovaie continuano a produrre elevati livelli di estrogeni che permangono in circolo per mesi. La femmina può partorire da 1 a 12 piccoli, che nascono ciechi, sordi e privi di pelo. La STERILIZZAZIONE della femmina e del maschio  è sempre consigliabile e oggi si predilige la tecnica chimica con l’inserimento di un chip. Nulla di traumatico o chirurgico quindi.

Il furetto è un carnivoro puro. In cattività può essere nutrito con carne cruda, di solito quaglia o coniglio. L’adattamento della colonna vertebrale gli permette di entrare e muoversi a suo agio nelle tane delle prede, come topi, nidi d’uccelli e conigli.

Può avere un comportamento aggressivo solo nel caso in cui il furetto non sia abituato all’uomo. Se viene addomesticato presenta un comportamento docile.

E’ necessario sottoporlo a un controllo annuale dal veterinario per l’esecuzione del vaccino.

Tags: