Sterilizzare il coniglio da compagnia

Sterilizzare il coniglio da compagnia

Il coniglio da compagnia è sempre più diffuso nelle nostre case, con più di 60 vareità che differiscono per stazza e aspetto. In questo pet la gestione nutrizionale e ambientale è importantissima, ed è molto importante gestire anche l’aspetto riproduttivo.

La maturità sessuale giunge quando l’animale arriva al suo peso da adulto, in un periodo che va dai 4 mesi per le razze leggere e gli 8 mesi per quelle pesanti. Le femmine sono più precoci dei maschi.

Un consiglio per il proprietario che non vuole far riprodurre il proprio coniglietto è quello di sterilizzare a prescindere dal sesso, sia maschi che femmine coppie o singoli che siano.

Nel caso del maschio la castrazione è consigliata perchè nei soggetti interi possono insorgere problemi comportamentali (segnare il territorio, comportamenti sessuali con i membri della famiglia, aggressività legata al territorio) e per curare determinate patologie come il criptorchidismo, la presenza di infezioni e neoplasie.

Nella femmina l’ovariectomia è consigliata per prevenire tumori mammari e neoplasie o infezioni uterine in età adulta.

 

L’intervento viene eseguito in anestesia generale, è minimamente invasivo e segue protocolli specifici per questi animali, la ripresa e il post operatorio sono rapidi.

 

Siamo disponibili in clinica per qualsiasi dubbio e informazione.