L’alimentazione del cucciolo

L’alimentazione del cucciolo

La fase di accrescimento è un periodo fondamentale per mettere le fondamenta per la salute del vostro cane. Questa fase va dal periodo dello svezzamento (che generalmente si conclude quando il cucciolo viene staccato dalla mamma a 8-12 settimane) fino al completamento della crescita. La fine del periodo di accrescimento varia da soggetto a soggetto soprattutto in base alla taglia (arriviamo fino ai 18-24 mesi nei cani di grossa mole contro i 9-12 mesi delle razze toy) e allo stato riproduttivo, poichè si tende a passare all’alimentazione da adulto dopo la sterilizzazione.

Un primo mito da sfatare, soprattutto nei cani di grande taglia, è relativo al corretto apporto di minerali. A differenza di quanto si creda è infatti controproducente esagerare con l’integrazione di calcio nel periodo della crescita. L’apporto di calcio e fosforo deve essere infatti sufficiente a soddisfare le esigenze del cucciolo e soprattutto il rapporto tra questi minerali deve essere corretto, ed eccedere con questi minerali può provocare problematiche osteoarticolari e metaboliche. Può essere invece indicato l’utilizzo di integratori con condroprotettori e fitoterapici per il sostegno della funzionalità articolare.

In linea generale il cucciolo ha necessità di un apporto energetico proporzionalmente superiore rispetto all’adulto, e di un apporto elevato di proteine di ottima qualità e digeribilità.

Il cucciolo per le caratteristiche del suo apparato digerente necessita di fare pasti piccoli e frequenti, generalmente si consigliano 3 pasti al giorno.

Poichè l’apparato digerente e il microbiota intestinale non hanno ancora avuto modo di svilupparsi a dovere nel cucciolo è ancora più importante che nell’adulto NON fare cambi repentini di alimento, ed eventualmente accompagnare un passaggio graduale da un alimento all’altro con pre e probiotici.

Per quanto riguarda la scelta tra alimentazione commerciale e casalinga questa è a discrezione del proprietario, che deve comunque sapere che in caso di dieta commerciale è opportuno scegliere un prodotto di buona qualità e in caso di dieta casalinga questa va necessariamente seguita dal medico veterinario che adatterà formulazione e quantità periodicamente in base alla crescita del vostro cucciolo.