contatto con processionarie

contatto con processionarie

La processionaria del pino è la larva di un insetto (Thaumetopoea pityocampa) altamente distruttiva, che può provocare gravi danni da contatto. I nostri animali, cani in particolare, possono venire in contatto con i peli urticanti che questo bruco può spargere anche nell’aria attorno a sé. La larva è lunga circa 1,5cm, di colore grigio o bianco e prende il nome dal fatto che si presenta in file composte da diversi soggetti che scendono dai pini per impuparsi nel terreno.

Il contatto con la peluria della processionaria può provocare gravi lesioni soprattutto a livello oculare e orale, dove è frequente rinvenire aree necrotiche. Nei casi più gravi, qualora il cane ingerisse il bruco, anche esofago e stomaco possono essere soggetti a lesioni.

Sintomi: scialorrea (bava dalla bocca), gonfiore delle zone colpite, prurito, dolore, vomito, shock.

Cosa fare: se vi accorgete che il vostro animale è venuto a contatto con processionarie il primo step è pulire accuratamente la parte con abbondante acqua corrente avendo grande accortezza poichè i peletti sono tossici e urticanti anche per l’uomo. Attenzione soprattutto al contatto accidentale con occhi e mucose. Successivamente portate immediatamente l’animale dal veterinario che procederà con le terapie del caso (antidolorifico, antibiotico, lavaggi con prodotti specifici a livello orale o oculare, terapia di sostegno). La prognosi dipende dal livello di gravità delle lesioni.